Portare fuori il cane quando piove

Il tutto dipende da come si affronta l’uscita, uscire per il cane non vuol dire solamente fare i bisogni ma è un modo per stare all’aria aperta, socializzare con altri animali e con umani, sgranchirsi le zampe, fare attività fisica e socializzare con l’ambiente che li circonda! Questo è molto importante per avere un cane educato e non problematico.

Avere i vestiti giusti renderà la passeggiata più piacevole anche per noi, impermeabile e stivali anti pioggia non devono mancare ma anche impermeabile per fido se lo accetta. Ne esistono molti in commercio, di ogni genere.

Dalle classiche mantelline solo impermeabili agli anti vento imbottiti per quando le temperature si abbassano ulteriormente, avrete l’imbarazzo della scelta. É consigliato soprattutto per cani di piccola taglia, cani a pelo raso e cani anziani.

Se il vostro cane è molto rustico, come il mio ed uscire sotto la pioggia non lo spaventa basterà al rientro a casa asciugarlo bene con dei teli impermeabili di cotone o microfibra.

Se la pioggia era molto forte e il cane è rientrato fradicio, oltre all’asciugatura con il telo, una passata di phon è più che consigliata.

Meglio spendere qualche minuto in più ad asciugarlo per bene che incappare in qualche malattia da raffreddamento, soprattutto se abbiamo a che fare con un cucciolo, con un cane anziano o con un cane debole in generale!

Cercate di passeggiare il più possibile in zone piuttosto riparate, sotto gli alberi ad esempio che grazie ai rami e alle foglie attenuano la caduta della pioggia.

Se vi trovate in città alternate magari momenti sotto la pioggia con momenti sotto a portici o simili, il vostro cane apprezzerà sicuramente!

Non mi resta che augurarvi buona passeggiata e buon divertimento!